Tumore al polmone: valutazione geriatrica multidimensionale
OncoGeriatria
Tumori testa-collo

Polimorfismi delle molecole co-inibitorie, CTLA-4 / PD-1 / PD-L1, e rischio di carcinoma polmonare non-a-piccole cellule


Il tumore del polmone rappresenta la principale causa di morte per cancro in Cina; il carcinoma polmonare non-a-piccole cellule ( NSCLC ) costituisce la forma più comune.

Molecole co-inibitorie, quali la proteina-4 associata ai linfociti T citotossici ( CTLA-4 ) ed il recettore morte programmata-1 ( PD-1 ) con il relativo ligando ( PD-L1 ), giocano un ruolo fondamentale nel processo fisiopatologico di cancerogenesi.

Uno studio clinico è stato condotto per verificare se le variazioni genetiche delle molecole co-inibitorie siano associate al rischio di sviluppo di carcinoma del polmone non-a-piccole cellule.

Lo studio ha analizzato i polimorfismi di CTLA-4 ( -318, +49 ), PD-1 ( PD-1.1, PD-1.3, PD-1.5, PD -1.9 ) e PD-L1 ( +8293 ) in una coorte di 528 soggetti affetti da tumore NSCLC e 600 controlli sani, utilizzando il metodo RFLP ( restriction fragment lenght polymorphism ).

Dallo studio è emerso che le distribuzioni dei polimorfismi dei geni CTLA-4 e PD-1 presentano andamenti simili tra i pazienti con tumore NSCLC e i controlli sani.

Tuttavia, per il polimorfismo A/C 8923 del gene PD-L1 le frequenze del genotipo AC e dell'allele-C erano significativamente superiori nei pazienti con tumore polmonare non-a-piccole cellule rispetto ai controlli sani ( odds ratio [OR] = 1.55; intervallo di confidenza [ IC ] 95%: 1.13- 2.13; P = 0.006; OR = 1.52; IC 95%: 1.14-2.04; P = 0.004, rispettivamente ).

L'analisi stratificata ha rivelato che la prevalenza dell'allele 8923C era significativamente aumentata nei pazienti con tumore NSCLC e fumatori rispetto ai pazienti non-fumatori ( OR = 1.51; IC 95%: 1.00-2.28; P minore di 0.05 ).

Inoltre, i pazienti con tumore NSCLC portatori dell'allele-C mostravano un più alto rischio di metastasi nei linfonodi regionali rispetto ai pazienti portatori dell'allele-A ( OR = 5.65; IC 95%: 2.45 ~ 13.03; P minore di 0.001 ).

In conclusione, questi dati suggeriscono che il polimorfismo A/C 8293 del gene PD-L1 svolga un ruolo importante nello sviluppo e nella progressione del carcinoma polmonare non-a-piccole cellule. ( Xagena2015 )

Ma Y et al, Int J Clin Exp Med 2015; 8: 16585-16591

Onco2015 Pneumo2015



Indietro